PROGETTO COMUNE

Programma elettorale

- IL PROGETTO DELLA CITTA' -

 

Oggi dopo 5 anni di attività amministrativa in cui il primo obiettivo di Progetto Comune è stato quello di evitare il dissesto, presentiamo ai cittadini il Progetto della Città.

Questi anni sono serviti a mettere in sicurezza il futuro dei corianesi attraverso il contenimento della spesa pubblica, l’erogazione dei servizi completamente azzerati dal commissario prefettizio e la realizzazione di progetti di slancio e visione, ma soprattutto, progetti che hanno avuto le gambe per produrre crescita al territorio.

Il Progetto nasce da una esperienza concreta di una attività amministrativa che si è misurata giorno dopo giorno con le criticità derivanti dalla crisi economica e le difficoltà di processi partiti a seguito del commissariamento. Processi che ci hanno visti impegnati in termini economici ed umani su situazioni molto complesse dove la nostra stella polare è stata la responsabilità e la legalità nell’interesse di tutti i cittadini e del territorio.

Questo programma è la continuità del lavoro svolto con il valore aggiunto di una esperienza concreta che ha prodotto risultati tangibili.

Coriano è protagonista a livello provinciale, regionale e nazionale.

CONTINUAMO CON VOI

 

BILANCIO

In 5 anni l’opera di risanamento del bilancio comunale è stata completata nel rispetto delle leggi e delle indicazioni delle Corte dei Conti per il contenimento della spesa pubblica.

I criteri guida di utilizzo delle risorse pubbliche resteranno l’equità e la responsabilità con la logica del “Buon padre di famiglia”.

Continuerà l’impegno nella riduzione della pressione fiscale e l’utilizzo di risorse a beneficio di categorie di fasce deboli ed agevolazione delle imprese locali.

 

WELFARE E POLITICHE PER LA FAMIGLIA

Percorso istituzionale giuridico per il riconoscimento e la denominazione di “Coriano città del Sociale”.

Proseguire il nuovo approccio alla individuazione e al consolidamento di interventi rivolti ai cittadini fornendo risposte non più in termini assistenzialistici ma con lo scopo di attivare le capacità residue sia individuali sia del contesto amicale, per dare una risposta più appropriata all’effettivo bisogno espresso.

Servizi per la primissima infanzia che rispondono al bisogno di conciliazione di vita e lavoro delle famiglie.

Di conseguenza la scelta dell’amministrazione sarà quella di potenziale l’utilizzo dei voucher per gli asili nido. Tale opzione non è solo funzionale a destinare tutte le risorse a supporto delle famiglie e ridurre così la dispersione di denaro pubblico in orpelli burocratici ma mira a consentire una maggiore flessibilità a vantaggio delle famiglie nella scelta del nido più vicino al posto di lavoro.

Potenziamento dei servizi per l’infanzia a favore di minori disabili. Verrà potenziata l’Unità Educativa Sperimentale presso le scuole primarie di primo e secondo grado. Tale progetto, ormai consolidato mira a potenziare le ore di assistenza educativa scolastica.

Mantenimento:
• del servizio di sostegno handicap per minori che frequentano i centri estivi

• dell’attuale livello di assistenza educativa scolastica per i ragazzi che frequentano le scuole secondarie di secondo grado.

Ampliamento dell’offerta dei servizi pomeridiani per bambini con progetto (Campus) di aiuto compiti e progetti finalizzati a promuovere stili di vita sani in collaborazione con le scuole e utilizzando anche gli spazi all’interno degli edifici scolastici, avvalendosi delle potenzialità e risorse espresse dal volontariato locale.

Consolidamento e sperimentazione di progetti innovativi a supporto di ragazzi neo maggiorenni e adulti appartenenti alle nuove categorie di svantaggio quali:
• ragazzi disabili che potrebbero sperimentare percorsi educativi e/o di inserimento lavorativo presso le aziende del territorio (grazie anche ad un tavolo tecnico-politico tra aziende ed Amministrazione al fine di dare l’opportunità a tutti i ragazzi con gravi disabilità)

• padri e madri separati in condizione di difficoltà sociale ed economica;

• uomini e donne disoccupatI;

• famiglie in condizione di svantaggio sociale;

• donne vittime di violenza;

Mantenimento dello sportello sociale quale prima porta di accesso ai servizi sociali e socio assistenziali del territorio.

Consolidamento dei rapporti con la comunità di San Patrignano per sviluppare progetti di prevenzione sui problemi legati alle tossicodipendenze, al bullismo, all’alcol ed alle dipendenze dai social.

Sviluppo di percorsi condivisi con la Comunità di Monte Tauro per favorire la sensibilizzazione sul tema del volontariato e la cultura dell’accoglienza famigliare.

Supporto ai centri sociali per anziani al fine di mantenere le attività che attualmente vengono svolte a sostegno del mantenimento dell’anziano fragile nel contesto comunitario e ridurre il rischio di isolamento.

Attivazione di progetti sperimentali intergenerazionali (educazione all’utilizzo degli strumenti informatici e social);

Coinvolgimento degli anziani nei progetti del volontariato al fine di mantenerli socialmente attivi.

Progetti di educazione civica da attuarsi in collaborazione con le scuole.

Ricostruzione a Cerasolo di n.4 unità abitative per ERP tramite il recupero di un edificio esistente
dismesso.

 

POLITICHE PER LA SCUOLA


• Continuità nelle convenzioni con scuole pubbliche e paritarie presenti sul territorio con l’impegno di implementare le risorse.

• Continua collaborazione con gli Istituti Comprensivi per progetti scolastici educativi.

• Potenziamento dei laboratori Extrascolastici Pinocchio dopo la perdita dei contributi provinciali, e l’impegno della copertura del progetto da parte del Comune di Coriano.

• Mantenimento degli attuali servizi ausiliari alla scuola quali il trasporto scolastico.

 

SANITA'

• Avvio ristrutturazione della sede della Casa della Salute di Coriano (sede AUSL), come da accordo già avviato tra le parti con previa verifica di sostenibilità economica tra ristrutturazione o ricostruzione.

• Monitoraggio e costante controllo dei rapporti tra Comune ed ASL al fine di ottimizzare il servizio con particolare riguardo alle fasce protette.

 

URBANISTICA

• Sostituzione, entro 3 anni, dell’attuale strumento urbanistico con il PUG (Piano Urbanistico Generale); la sostituzione dello strumento avverrà sì incaricando tecnici specializzati nel settore ma interfacciando gli stessi con il privato e quindi con le realtà locali; recepimento delle richieste del territorio per apertura di piccole o media attività artigianali ed imprenditoriali, soprattutto in campo agricolo;

• Avvio, entro 3 anni, di progetti urbanistici di rigenerazione urbana, dando priorità agli interventi denominati di “Eco House”;

• Attivazione, di partenariati pubblico - privato per interventi denominati di “Social Housing”;

• Sviluppo del protocollo d’intesa, sottoscritto tra Comune e UNIFE, per lo studio di fattibilità del nuovo Cimitero del territorio di Coriano;

• Incremento del personale tecnico nel Servizio Edilizia Privata e Pubblica al fine di ridurre i tempi di evasione delle pratiche edilizie;
• Creazione del manuale: Sostenibilità del Territorio; il manuale servirà a rendere noto ai cittadini i servizi svolti dell’ Ufficio Ambiente dell’ente, ufficio aperto negli ultimi mesi;

• Digitalizzazione dell’intero archivio comunale relativo all’area tecnica al fine di poter dare risposte immediate ai professionisti o ai privati nell’espletamento delle pratiche inerenti al settore.

 

LAVORI PUBBLICI


E’ nostro grande orgoglio aver riportato, nel settore delle manutenzioni, ordine e risultati, tutto ciò che proponiamo è assolutamente realizzabile, ma per nulla scontato in questo periodo di grande ristrettezza dei bilanci pubblici. Grazie ad esperienza, competenza e tenacia siamo sicuri che arriverà presto il momento dei grandi progetti non appena le finanze saranno disponibili e siamo pronti e determinati ad intercettare i finanziamenti necessari, come del resto già accaduto.

- Edilizia Scolastica
L’attenzione per gli edifici scolastici è stata sempre alta da parte di Progetto Comune, dimostrata da molti grossi interventi di sistemazione degli edifici di tutto il territorio con un impegno economico importante sia da parte del Comune che attraverso finanziamenti pubblici. Gli interventi proseguono senza sosta e non saranno solo strutturali ma anche di miglioramento
dell’estetica, per ottenere ambienti sempre più decorosi ed accoglienti per le nostre giovani generazioni.
Continueremo la sostituzione degli arredi: banchi, sedie, cattedre ed armadi con cadenza annuale come negli ultimi anni.

- Strade
Con gli interventi in atto del 2017 si concludono i lavori di rifacimento degli asfalti relativi alle arterie principali di tutto il territorio. Nei prossimi 5 anni sarà possibile intervenire su tutte le strade secondarie, questo renderà quindi il territorio ad alto standard di viabilità. 

Realizzazione di una previsione urbanistica del parcheggio di via del Grillo, Passano.

Daremo particolare importanza alla realizzazione di percorsi ciclo-pedonali, al momento sono iniziate le procedure per la realizzazione del raccordo del marciapiede Passano-Coriano, e sono al vaglio le analisi dei progetti per la realizzazione di riqualificazione delle vie lungo il Marano, zona di particolare pregio, sancita anche dalla vittoria che il progetto “Le vie dell’Acqua” ha raggiunto ad URBAN PROMO.

Realizzazione della via della Repubblica dal ponte del Rio Melo alla rotonda del Balcone, compreso il rifacimento della rotonda con via Colombarina in forma permanente.

Rifacimento di via Raibano e progettazione della via Mozart.


- Illuminazione pubblica
Prosegue l’ammodernamento delle linee che annualmente vedrà anche aggiungersi nuove aree servite.


- Vivere i parchi
Nei prossimi anni verrà completata l’istallazione di giochi in tutti i parchi e aree verdi del territorio, garantendo anche l’adeguata manutenzione e mantenimento a norma di quelli istallati.
Nei parchi dove è possibile è già allo studio la realizzazione di sgambatoi per i cani che verranno realizzati entro il prossimo anno.
Verrà realizzato uno studio paesaggistico su un parco per valutare la realizzazione di interventi che possano renderlo luogo di pregio, con alberature dedicate e vialetti attrezzati, Progetto
denominato “Greendesign”.

- Potature
E’ iniziato un intervento radicale di potatura delle piante del territorio, circa 2000 saranno gli interventi necessari, gran parte del lavoro è stato realizzato e a breve ne verranno effetuati altri, programmeremo tali interventi affinché in questo mandato sarà possibile un regolare mantenimento dell’adeguata potatura.


- Taglio dell’erba
Il piano di manutenzione dei parchi pubblici e dei giardini delle scuole è consolidato e verrà perfezionato: raggiungerà il pieno regime, con l’arrivo di un’ulteriore operaio, già previsto per la metà estate.


- Sfalcio dei fossi
Per questa tipologia di intervento è nostra intenzione mantenere l’utilizzo di un affidamento esterno, per meglio garantire la rapidità di intervento, non avendo il Comune in dotazione le necessarie attrezzature e personale.


- Cimiteri
• Al momento sono in atto 3 ampliamenti che si concluderanno nei primi mesi del 2018, Sant’Andrea in Besanigo, Coriano e Passano.
• Gli interventi già in fase di realizzazione sono gli unici attuabili all’interno delle mura di cinta, su tutti gli altri cimiteri dovremo intervenire ampliando la superficie utilizzata.
• Per i cimiteri di Mulazzano, Cerasolo e Coriano i tecnici hanno già realizzato uno studio preventivo di intervento che prevede ampliamenti e consolidamenti.
• Grazie ad una convenzione stipulata con l’università di Ferrara, a costo zero, sono allo studio 2 consistenti ampliamenti riguardanti i cimiteri di Monte Tauro e Sant’Andrea in Besanigo.

E’ nostra intenzione, non appena saranno disponibili i progetti e i relativi costi di intervento, sottoporli ai cittadini per la valutazione degli interventi più appropriati.

- Fogne
Nel piano triennale di Atersir sono inseriti 2 stralci di fognatura, via Ca’ Fabbro, Passano Via
della Repubblica, Sant’Andrea in Besanigo.


- Canile
Dopo la chiusura del canile e la constatazione della sua inutilità e vista l’assenza di richiesta di cani randigi da porre a dimora, continueremo le necessarie convenzioni per la lotta al randagismo,
il recupero e ricovero degli animali feriti. Negli spazi una volta occupati dal canile realizzeremo un’oasi felina in accordo e collaborazione con le associazioni animaliste. Ci attiveremo nuovamente con Provincia e Regione per la realizzazione del gattile intercomunale mettendo a disposizione l’area di proprietà del Comune di Coriano.

- Strutture Pubbliche
Studio di fattibilità per il recupero dell’edificio sito in via Borgata a Ospedaletto con la formula del partenariato pubblico-privato da destinare a spazio polifunzionale per bambini e famiglie.
Completeremo i lavori di ristrutturazione del palazzo comunale come da programmazione esistente, ogni settore avrà maggiore decoro per rispetto di chi vi lavora e di chi accede ai servizi.
L’ente al servizio della comunità: fornire il Municipio di un appropriato sistema elettronico che permetta al cittadino di comprendere in modo veloce e dinamico la dislocazione degli uffici, gli orari di apertura e la presenza effettiva di amministratori e dipendenti in tempo reale.

 

SICUREZZA

Conclusione dell’accordo di programma con la Regione Emilia-Romagna per dotare le aree più sensibili del territorio di sistemi di sorveglianza.
Potenziamento della rete di collaborazione tra cittadinanza e forze dell’ordine al fine di ottenere un servizio migliore per la popolazione.
Informazione e formazione dei cittadini del nuovo sistema di Protezione Civile.

 

AMBIENTE

Coriano non deve essere ricordata per essere la sede dell’Inceneritore e di numerosi impianti di gestione dei rifiuti urbani e speciali, ma come comune virtuoso sull’ambiente e sui rifiuti.
Il Comune di Coriano per avere oltre all’indipendenza anche la rispettabilità deve fare in modo che mantenga la virtuosità acquisita e il rigore alla conformità delle leggi.
Solo una vera trasformazione culturale potrà dare risultati tangibili, la consapevolezza del valore dell’ambiente da parte di tutti è un traguardo da perseguire, che se pur lontano, siamo convinti vada inseguito.

Rifiuti
• Aumentare la consapevolezza e la sensibilità dei Corianesi dell’importanza della raccolta differenziata dei rifiuti, del risparmio di risorse ed in particolare del riuso, riduzione e riciclo, attraverso progetti educativi nelle scuole e azioni sul territorio con il potenziamento dei distributori già presenti.
• Introduzione della tariffazione puntuale dei rifiuti per una tassazione più equa che premi i cittadini virtuosi a discapito di coloro che non differenziano i rifiuti.
• Estendere ed ampliare a tutto il restante territorio del Comune di Coriano la raccolta porta a porta per superare l’attuale livello del 69% di raccolta differenziata e contemporaneamente ridurre il quantitativo di rifiuto indifferenziato conferito all’inceneritore.
• Proseguire con il Progetto di Monitoraggio e analisi di un modello di gestione dei rifiuti dell’Emilia Romagna.
• Contribuire alla progettazione del Piano d’Ambito di Gestione dei rifiuti urbani e continuare a proporre un studio comparativo economico finanziario, serio e indipendente, per determinare la modalità di affidamento del Servizio di Gestione rifiuti Urbani ed in particolare la sostenibilità della modalità in house.


- Energia e sostenibilità
• Estendere nel territorio Comunale l’utilizzo della tecnologia LED sugli impianti di illuminazione pubblica.
Sportello per consulenza ambiente: mini smaltimento amianto (alla luce dei nuovi incentivi), raccolta differenziata e segnalazioni, rilascio AUA (autorizzazione unica ambientale), autorizzazioni
potature, scarichi idrici.

- Tutela del territorio
Per ciò che riguarda la tutela del territorio occorre continuare l’opera di contenimento degli impatti ambientali attraverso un controllo vigile del territorio, la verifica delle conformità urbanistiche degli impianti esistenti e di quelli futuri. La linea di indirizzo è che Progetto Comune infatti si opporrà politicamente e, se possibile, tecnicamente ad autorizzare nuovi impianti, modifiche o ampliamenti degli impianti esistenti che comportino per il territorio comunale un bilancio ambientale negativo e, viceversa, favorirà l’autorizzazione di impianti o modifiche all’esistente che comportino un miglioramento del bilancio ambientale per il territorio comunale.

In particolare l’Area di Cerasolo Ausa dovrà essere riqualificata al fine di ottenere salubrità dell’aria, per i residenti, ad oggi messa in crisi dal traffico veicolare sulla direttrice Rimini San Marino, dalle Emissioni in atmosfera e dai disagi olfattivi.

 

AGRICOLTURA

Continueremo a rafforzare il rapporto di collaborazione, già in essere, con tutte le associazioni di categoria al fine di promuovere lo sviluppo di appropriate politiche agricole per il territorio.
Saremo parte attiva nel promuovere gli interessi delle aziende del territorio sui tavoli istituzionali di competenza.
Facilitare attraverso lo sportello del GAL attivo presso il Comune di Coriano l’accesso ai bandi pubblici e privati per il reperimento delle risorse finanziarie finalizzate allo sviluppo delle aziende locali.

 

DEMOCRAZIA PARTECIPATA

Attivazione delle Consulte come da regolamento già approvato.
Attivazione del progetto “Comunichiamo” per le segnalazioni dirette del cittadino e verifica tramite App.
Continueremo a informare i cittadini tramite tutti i canali di informazione, sito web, social, pubblicazione “Coriano Informa” e pubbliche assemblee.
Per favorire la massima partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e alla riscoperta della partecipazione al Consiglio Comunale realizzeremo le sedute in modo itinerante nelle frazioni, più sociali meno social.

 

ASSOCIAZIONISMO

Sviluppo del progetto di rete, già in essere tra tutte le associazioni del territorio, al fine di creare opportunità.
Attraverso il tavolo delle associazioni istituito e rodato nell’ultimo anno proseguiremo il lavoro di coesione sociale e mutua assistenza grazie alle specifiche caratteristiche di ognuna.
Collaborazione con le parrocchie del territorio.

 

GIOVANI PROTAGONISTI

L’attivazione della consulta dedicata alle politiche giovanili darà uno spazio concreto di confronto e ascolto costante su tutti i temi importanti per le nuove generazioni.
In particolare sarà dedicato ai giovani un capitolo del bilancio per un concorso di idee su progetti decisi dai giovani.

 

SPORT E TEMPO LIBERO

• Il centro sportivo di Coriano con gli investimenti in programma come da bando in atto, avrà un rilancio strutturale.
• Partecipazione ai bandi regionali insieme a tutte le associazioni sportive. Adesione di disponibilità del comune alla candidatura per bandi europei in collaborazione con altri enti (2 già in atto).
• Pieno sostegno al percorso educativo sportivo da parte dell’amministrazione.
• Riconoscimento delle eccellenze sportive e sviluppo di politiche sportive innovative.
• Sviluppo di progetti per la messa a norma di strutture già esistenti quali ad esempio il campo di Mulazzano.
• Dopo la consegna delle opere realizzate a Cerasolo, sarà possibile dare avvio all’utilizzo del campo sportivo con bando di affidamento.

 

ATTIVITA' ECONOMICHE

• Studio di fattibilità per il rilancio del polo commerciale-artigianale di Cerasolo Ausa, alla luce anche della richiesta fatta al demanio per l’acquisizione del terreno interessato dalla vecchia ferrovia Rimini-San Marino.
• Potenziamento dello sportello SUAP a servizio delle imprese al fine di ottimizzare e velocizzare i tempi di risposta nel rilascio delle autorizzazioni.
• Progetto di identità territoriale in grado di identificare un brand rappresentativo del Corianese basato sul potenziale fornito dalle aziende agricole, dalle maggiori cantine presenti sul territorio, dagli oleifici dal tessuto eno-gastronomico esistente e dagli agriturismi.
• Creazione del brand "Coriano città del vino".
• Progetto di promozione territoriale “Abitare Coriano “ considerato come un’opportunità di vita in un territorio collinare ubicato tra la riviera e la Repubblica di San Marino.

“Abitare Coriano” significa fare una scelta diversa, cercare spazi vitali alternativi alla periferia urbana o alla città e vivere a più stretto contatto con la natura, avendo gli stessi vantaggi e gli stessi servizi di chi abita la città ma con una qualità di vita migliore.

 

TURISMO

Coriano città del turismo enogastronomico. Realizzazione del progetto “IL MARE E LA COLLINA”.

Prodotto+territorio=turismo.

Mappatura dei sentieri esistenti per fornire al turista idonea informazione su come vivere il territorio, in continuità con il progetto regionale della “Wellness Valley” a cui abbiamo aderito nel 2016. Creazione di percorsi wellness da percorrere a piedi, in bicicletta o a cavallo.

La scelta vincente di aver realizzato la galleria denominata “La Casa del SIC” all’interno del palazzo della cultura e l’adesione al progetto regionale della Motor Valley continuerà a vederci protagonisti nel sostenere, assieme alle associazioni, eventi di carattere internazionale legati al mondo delle due ruote.
Mantenere un alto grado di sinergia con la Pro Loco per dare stimolo progettuale al fine di migliorare la promozione territoriale con sistemi innovativi e con nuovi format in grado di creare eventi di prestigio, come fatto con l’eccellente risultato del “Sangiovese Street Festival”, rivisitazione della “Fiera dell’oliva e dei sapori autunnali” e Miss Italia.
Massimo sostegno alle manifestazioni che producono un risultato in termini di partecipazione e benefici economici per il territorio.

 

CULTURA TEATRO EVENTI

La nuova scelta di affidamento tramite bando del Teatro CorTe Coriano è risultata la migliore possibile, non solo in termini economici ma anche in termini di cartellone e afflusso di

pubblico.
Al termine l’attuale bando verrà riproposto.
Vi è una conseguenza logica nel percorso che avevamo chiesto a chi avrebbe gestito il Teatro CorTe uno spazio pubblico (Teatro, Sala Polivalente) che si può riassumere così:

1) Programmazione, produzione e rapporto con gli enti scolastici. Cioè il teatro non solo per una stagione teatrale ma anche come luogo di produzione e lavoro con gli studenti per crescerli, con i laboratori teatrali e con la frequentazione agli spettacoli, a pubblico di domani

2) Integrazione nel territorio uscendo dal teatro e portando il teatro nelle strade, nelle piazze e nei luoghi più insoliti, instaurando al tempo stesso un rapporto collaborativo con le Associazioni e gli imprenditori locali (la Cultura rappresenta sempre un indotto). 

Questi due obiettivi, nei primi 5 anni di mandato sono stati abbondantemente raggiunti. Ne resta un terzo.

3) L’Ospitalità. Ospitare produzioni di piccole e medie Compagnie, in un teatro efficiente ed attrezzato come CorTe, sarebbe ed è anche stato, perfetto. Ma per raggiungere la condizione ottimale manca una foresteria cioè un luogo fisico dove ospitare gli artisti. Sarebbe un valore aggiunto enorme, permetterebbe agli artisti ospiti di vivere Coriano e di offrire in cambio spettacoli ma anche incontri con il pubblico, laboratori, conferenze. Una volta individuato il luogo lo si potrebbe trasformare in uno “SPAZIO DELLE ARTI” dove ospitare non solo i teatranti, ma anche lavori e opere di pittori o fotografi (predisponendo un adeguato spazio espositivo) o musicisti in una stanza attrezzata e insonorizzata da poter essere adibita anche a scuola di musica. La si potrebbe dotare di cucina e di un custode per garantirne fruibilità e decoro in cambio della sua residenza (risposta sociale). È opportuno sottolineare inoltre che vi sono CANALI di FINANZIAMENTO in quel senso a cui puntare, sia per la ristrutturazione che per la gestione.

Coriano 12 maggio 2017
PROGETTO COMUNE